Sembrava tutto finito. L’idea di visitare la Torino di Giovanni Bosco, Giuseppe Cafasso, Jiuliette Colbert e di altri uomini e donne, santi, che l’hanno resa grande nella seconda metà dell’Ottocento (secondo il percorso sull’Oratorio che abbiamo affrontato nel corso della Settimana dell’Educazione) si è infranta contro la difficoltà a trovare alloggi che potessero ospitare la nostra carovana. E così il consueto appuntamento con la 2gg di Pasqua era prossimo al tramonto, almeno per quest’anno…

Poi qualche giorno fa il suggerimento di un amico prete: «Perché non li porti in Umbria? I santi certo lì non ti mancano!». Un bel po’ di telefonate ed email (non ancora terminate!) ed ecco che saltano fuori una trentina di posti letto, in una soluzione davvero speciale.

Scopoli

Panorama di Scopoli dal Villaggio della Solidarietà

Si tratta dell’Umbria Village di Scopoli, una frazione di Foligno (PG). Qui a seguito del terremoto che ha scosso il centro Italia nel settembre del 1997, erano state installate una ventina di strutture in legno prefabbricate, grazie al sostegno della nostra Caritas diocesana. Oggi quelle strutture, per lungo tempo disabitate dopo la fine dell’emergenza, sono diventate il Villaggio della Solidarietà, una struttura in grado di ospitare singoli, famiglie e gruppi per periodi di villeggiatura.

A poco più di 30′ da città d’arte e cultura (Assisi, Spoleto, Montefalco, Spello, etc.) questa sistemazione ci darà la possibilità, in autogestione, di visitare una delle regioni più belle d’Italia e chissà, magari di lanciare qualche «ponte» per la prossima esperienza estiva rivolta a giovani universitari (dalla V superiore) nelle zone dove invece la terra ha tremato molto più recentemente, a partire dallo scorso mese di ottobre (Camerino, diocesi da cui proviene il nostro vescovo Antonio, è a circa 40 km di distanza!).

Porto Potenza Picena

Porto Potenza Picena – Lungomare

Partenza il pomeriggio di Pasqua (domenica 16 aprile) alle 15.30, viaggio in minivan da 9 posti, soluzione B&B (bed&breakfast). La cena del primo giorno sarà al sacco (siamo in viaggio…). Il pranzo di lunedì sarà “a spasso per Assisi”: si mangia un po’ ovunque e con poco. La cena di lunedì sera è compresa nella quota di partecipazione. Martedì, dopo colazione inizieremo il viaggio di ritorno

spostandoci verso il litorale adriatico con tappa al mare (tempo permettendo! Da Civitanova a Cesenatico ce ne sono di spiagge 🙂 😉 !!!): pertanto anche in questo caso il pranzo sarà in autonomia. Portare lenzuola e/o sacco a pelo, necessario per la notte, salviette e necessario per l’igiene personale e per il viaggio. La proposta è aperta a ragazze e ragazzi delle superiori e giovani. Iscrizioni: quanto prima e fino ad esaurimento posti direttamente on-line tramite GIIN.

Scusatemi, ma meglio di così non so proprio fare… 😉

dA.