Il pomeriggio della domenica di Pasqua siamo partiti dall’Oratorio San Luigi per passare in compagnia un periodo di vacanza con destinazione Assisi. Un’idea precisa: #ilsoledentro! Dopo il lungo viaggio passato tra risate, chiacchiere e musica, siamo arrivati in una frazione nel comune di Foligno, Scopoli dove ci hanno ospitato in alcune case che sono state costruite per ospitare delle famiglie dopo il terremoto dell’Umbria del 1997. La serata l’abbiamo trascorsa tutti insieme tra racconti e condivisioni.

Scopoli - Villagio Menotre

Scopoli – Villagio Menotre

La mattina seguente, dopo la colazione, abbiamo iniziato l’esplorazione della città di Assisi cominciando dalla Basilica di Santa Maria degli Angeli, dove abbiamo assistito alla celebrazione della messa del lunedì dell’Angelo. Successivamente abbiamo avuto del tempo per osservare l’interno e la Cappella del transito, luogo della morte del Poverello d’Assisi.

Assisi - Santa Maria degli Angeli

Il gruppo davanti alla Basilica

In seguito abbiamo visitato la Basilica di San Francesco, superiore ed inferiore, con tappa alla chiesa di Santa Chiara per condividere il pranzo insieme e continuare il pomeriggio carichi di energia.

La visita della città è continuata con la chiesa di San Damiano e l’Eremo delle carceri, dove tra bisbigli e riflessioni abbiamo seguito le orme di San Francesco che si ritirava in quei luoghi con i suoi primi compagni per ricercare Dio nel silenzio della preghiera. È incredibile come l’atmosfera in ogni luogo fosse tranquilla, armoniosa, rispettosa: rendeva il tutto ancora più interessante, come se ci avvolgesse il passato di San Francesco in ogni chiesa visitata…

Durante il ritorno a Scopoli siamo stati accolti calorosamente e affettuosamente da una vecchia amica di famiglia del don che non si è fatta scrupoli ad ospitarci offrendoci bevande per rinfrescarci dopo una giornata stancante, ma interessante e divertente. La serata si è svolta tra risate, imitazioni comiche e veri e propri tormentoni che hanno fatto da contorno alla buonissima cena preparata dai nostri cuochi.

Il martedì l’abbiamo dedicato principalmente al viaggio, con tappa al mare e a Loreto. Ci siamo fermati infatti a Porto Potenza Picena dove abbiamo giocato a pallavolo, a “stella” ed abbiamo cercato di costruire una piramide umana. Il più divertente è stato il secondo gioco in cui ci siamo cimentati in salti, “arrampicate” e discese, mentre per quanto riguarda la piramide, ci sono voluti diversi tentativi prima di raggiungere l’obbiettivo… È stato tutto molto piacevole e il tempo ci ha permesso di goderci tutta la mattinata con il sole che spesso compariva tra le nuvole, anche se il vento si faceva sentire! Dopo un pranzo veloce siamo ripartiti per visitare il santuario di Loreto, non molto distante dalla nostra posizione. Dopo la visita alla basilica, purtroppo, ha iniziato a piovere intensamente, perciò siamo stati obbligati a ritornare ai nostri mezzi correndo sotto la pioggia battente. Da lì siamo ripartiti quindi per tornare a Pandino anche se con alcuni imprevisti, quali traffico, code, scioperi, incidenti…

Foto di gruppo in cammino verso San SDamiano

Sosta nel cammino verso San Damiano

È stata nel complesso una bella esperienza, piena di emozioni diverse tra loro, dalla serenità data dalla natura circostante all’esuberanza creata durante i pasti; dal silenzio richiesto in alcuni luoghi significativi ai canti e alle risate condivise; dal rispetto e dalla compassione per le persone che hanno vissuto in quelle case in momenti difficili, alla gioia di dividere una casa con i nostri amici per la prima volta…

Se da una parte ci è dispiaciuto lo scarso numero di partecipanti, dall’altra c’è stata la possibilità di conoscerci meglio e più a fondo l’un l’altro, scoprendo lati fino ad ora sconosciuti. È sicuramente un’esperienza da rifare con la consapevolezza che se il sole ce l’hai dentro tutto il resto non può essere che positivo.

Qui tutte le foto della vacanza!

Beatrice Zemiti e Margherita Galvani