Il campanile di s. Margherita, la parrocchiale.

Una parrocchiana, triste, mi scrive che nemmeno più le campane allietano le sue giornate. Già, abbiamo lasciato solo i rintocchi delle ore poiché non servono ad altro, in questi giorni nei quali non è necessario richiamare la nostra gente alla celebrazione dell’Eucarestia, visto che ne siamo digiuni. Un tempo che sembra svuotarsi di significato, di gioia e perfino di vita… Eppure mentre le ordinanze limitano gli spostamenti, abbassano prima le saracinesche degli esercizi commerciali, chiudono chiese, scuole ed oratori, forse non è tutto perduto!

Oggi infatti inizia la Quaresima durante la quale (non mi stancherò mai di ripeterlo!) vivere non rinchiusi in un triste silenzio, fatto di sterili privazioni e rinunce, quanto piuttosto in una operosa conversione. San Paolo ci incoraggia:

«Ecco ora il momento favorevole, ecco ora il giorno della salvezza!»

(2Cor 6,2).
Un momento della celebrazione delle Ceneri.

Allora proprio oggi mi accorgo di quante persone, lontano dal clamore di profili social che sembrano impazziti, lavorano quotidianamente per edificare il bene. Penso a tanti amministratori locali, che operano instancabilmente al servizio delle loro piccole o grandi comunità (anche della nostra!); ai medici ed operatori sanitari, impegnati a far capire, illustrare, visitare, curare tante e tante persone in un’opera quotidiana e nascosta. Penso ai giornalisti, a quelli seri ovviamente che tentano, nel mare magnum della disinformazione, di raccontare la verità aiutando la gente ad analizzarla e comprenderla. Penso che anche questa mattina, molto presto, qualcuno abbia raccolto l’immondizia fuori dall’oratorio e qualche magazziniere abbia riempito gli scaffali di un supermercato in cui forse, più tardi, andrò a fare la spesa.

Medici ed infermieri in Pronto Soccorso

Di fronte a tutto questo bene, quotidiano e nascosto, non solo riconosco la grandezza di Dio ma mi chiedo se anch’io abbia fatto la mia parte… In questi quaranta giorni digiuno, preghiera ed elemosina sono gli strumenti privilegiati che Gesù ci consegna per fare del bene e per farlo bene!

«e il Padre tuo, che vede nel segreto, ti ricompenserà»

(Mt 6,4.6.16)

Come da disposizioni diocesane oggi non ci saranno pubbliche celebrazioni. Siamo invitati alla preghiera personale. Cliccando qui potete trovare un agile sussidio per la preghiera: ringraziamo don Gabriele Barbieri di Casirate per averlo preparato e condiviso! Possiamo seguire via radio, TV o web la celebrazione delle Ceneri presieduta dal vescovo Antonio alle ore 18.00 in Cattedrale a Cremona, a porte chiuse. Cliccando qui tutti i dettagli. Buona Quaresima a tutti!

don Andrea