Si è svolta ieri pomeriggio, in una splendida giornata di sole, la tradizionale Festa della Pace che ogni anno l’Azione Cattolica Ragazzi (ACR) di Pandino propone a bambini, ragazzi ed adulti di tutta la comunità. Il ritrovo era previsto per le ore 15.00 sul sagrato del Santuario della Beata Vergine del Riposo. Dopo l’accoglienza, gli adulti si sono spostati in chiesa per un momento di riflessione e preghiera a partire dal materiale predisposto dall’Azione Cattolica in riferimento al messaggio di papa Francesco per la 50a Giornata Mondiale della Pace.

Messaggi di pace...

cosa scriviamo?

Bambini e ragazzi invece, guidati da animatrici ed animatori, hanno preparato dei messaggi di pace da legare ai palloncini colorati che hanno accompagnato il cammino festoso di adulti e bambini. Dal Santuario il corteo si è poi spostato lungo via Borgo Roldi fino all’Oratorio San Luigi Gonzaga, passando per il centro. Nei pressi della Fondazione Ospedale dei Poveri, davanti alla scuola primaria e sul sagrato della chiesa parrocchiale, ai partecipanti è stato chiesto di compiere gesti simbolici: “abbattere” un muro disegnato su di un telo attraversandolo, raccogliere dei “mattoncini colorati” disegnati su pezzi di carta in una sorta di caccia al tesoro che ha portato a rintracciare frasi e pensieri di donne e uomini “operatori di pace”.

Giunti in oratorio i partecipanti, con i mattoncini raccolti durante il percorso, hanno costruito un ponte sul quale è comparsa la scritta COSTRUIAMO LA PACE, slogan della giornata. Con la preghiera conclusiva nel cortile dell’oratorio, sono stati liberati in cielo i palloncini a cui erano stati legati i messaggi di pace scritti dai bambini, segno di una pace che a partire dalla vita di ciascuno può propagarsi nel mondo intero.

E secondo voi poteva mancare una merenda insieme?!?